Milano, 21 maggio 2012 - Si prevede che nell’arco dei prossimi 10 anni il mercato industriale e logistico europeo crescerà a ritmo esponenziale, secondo quanto afferma l’ultimo report di ricerca di Colliers International, con Polonia e Turchia destinate a giocare un ruolo di primo piano.

Il report analizza i trend macro economici che secondo Colliers determineranno i principali cambiamenti nel mercato logistico europeo nei prossimi 10 anni, i cui fattori chiave possono essere così sintetizzati:

• La crescita economica dell’Europa dell’Est giocherà un ruolo fondamentale nel disegno delle nuove infrastrutture e nelle principali rotte di trasporto in Europa. 
• La Polonia, in particolare, emergerà come principale driver di crescita in quanto trarrà fortissimi benefici dalla crescente domanda del mercato consumer e quindi dal conseguente sviluppo di nuove infrastrutture.
• Istanbul è a oggi già integrata nel network ferroviario europeo, e i circa 14.300 chilometri di percorsi extra che si prevede saranno sviluppati nella prossima decade accresceranno il volume delle merci in transito lungo i confini a sud est dell’Europa.
• L’urgente necessità di un nuovo porto con acque profonde in Turchia incrementerà il volume delle attività nelle acque orientali del Mediterraneo. 
• I porti del nord Adriatico diventeranno gradualmente più importanti in quanto la loro capacità di stoccaggio merci ne risulterà rafforzata.
• Il commercio tra Europa e Asia aumenterà in modo rimarchevole, sulla base sia delle rotte di approvvigionamento attuali, che di quelle nuove.
• Cina e India sono destinate a giocare un ruolo di sempre maggiore primo piano nel commercio globale nei prossimi 10 anni e oltre.

Karel Stransky, Direttore del Dipartimento Corporate Solutions EMEA di Colliers International, ha così commentato:

“L’ingresso della Polonia ai vertici della classifica dei principali paesi europei in termini di capacità di spesa e volume delle attività manifatturiere significa che questo paese è destinato a svolgere un ruolo di rilievo nel futuro del mercato logistico in Europa. Anche la Turchia vedrà un
incremento nel traffico di merci attraverso i propri snodi portuali e ferroviari, incremento dovuto in gran parte al transito di merci provenienti dall’Asia e che entreranno in Europa dai suoi confini sud orientali. Posto che la crescita del sistema delle infrastrutture seguiterà come previsto, noi ritieniamo che il mercato industriale e logistico in Europa rappresenterà uno dei principali boom di settore dei prossimi dieci anni”

Il report di Colliers International identifica le seguenti città come “Hub emergenti” entro il  2020:
• Gdansk/Gdynia (Polonia);
• Lodz (Polonia);
• Katowice/Wroclaw (Polonia);
• Bratislava (Slovacchia) / Brno (Repubblica Ceca);
• Izmir (Turchia);
• Belgrado / Nis (Serbia);
• Istanbul (Turchia), Mosca (Russia) e San Pietroburgo (Russia).