Milano, 16 febbraio 2012 – Secondo l’EMEA Industrial and Logistics Rent Map pubblicata da Colliers International, nel secondo semestre 2011 i canoni di locazione prime per gli immobili a destinazione logistica sono rimasti pressoché invariati nella maggior parte dei mercati monitorati in area EMEA.

Le performance migliori sono state registrate in Scandinavia e Paesi Baltici, con un significativo  incremento dei canoni, in particolare a Oslo (+8%) e Gotheborg (+6,1%).

In termini di variazioni annuali, Mosca e Tallin sono ai primi posti tra i mercati con il più alto aumento dei canoni, rispettivamente +19,2% e +17,5%.

Tra i mercati caratterizzati da un trend negativo troviamo invece Vienna (-9%), Ginevra (-6,3%) e Atene       (-6%), mentre nelle piazze che avevano registrato una notevole riduzione dei canoni nel primo semestre 2011 i valori restano sostanzialmente invariati nel secondo semestre, con la notevole (e non inaspettata) eccezione di Atene.

Per quanto riguarda gli yield, nella maggior parte dei mercati analizzati non si segnalano cambiamenti significativi nella seconda metà dell’anno, ad eccezione di  Dϋsseldorf e Helsinki che hanno fatto registrare una lieve compressione pari a -25 bps. Per quanto riguarda invece San Pietroburgo e Paesi Baltici, aree che avevano registrato una forte compressione degli yield nei primi sei mesi dell’anno, non si segnalano cambiamenti significativi in quanto il mercato degli investimenti qui è andato stabilizzandosi.

Nei prossimi 12 mesi i canoni di locazione prime rimarranno sostanzialmente stabili nella maggior parte dei centri analizzati. Si prevede un ulteriore aumento dei canoni a Tallin, Mosca e San Pietroburgo, mentre sono attesi cali nei mercati di Bratislava, Lisbona e Atene. La situazione resterà pressoché invariata anche per gli yield, tuttavia sono previste compressioni in alcuni mercati chiave quali Monaco e Francoforte.